valori

Valori e mission

La Mission di Idealservice è stata declinata in cinque articoli che rappresentano:
Art 1 - La sua vera ragion d’essere,
Art 2 - Lo stile e le modalità di funzionamento,
Art 3 - Il rapporto con il mercato,
Art 4 - Il rapporto con l’ambiente e con il territorio,
Art 5 - L’unicità dell’essere cooperativa.

Articolo 1: Interesse prevalente e costitutivo

1. Garantire ai soci la continuità dell'occupazione lavorativa e le migliori condizioni economiche, sociali e professionali.
2. Rappresentare gli interessi e i valori dei soci, garantendo la loro partecipazione attiva alla vita della Cooperativa, la massima efficienza imprenditoriale e la remunerazione del capitale investito.

Definisce la ragione essenziale e inevitabile per cui l’organizzazione esiste: se non ci fossero questi interessi nemmeno la cooperativa esisterebbe. Essa è rappresentata dal grado di impegno economico, sociale e professionale che la cooperativa ha nei confronti dei propri soci lavoratori, nonché il grado di partecipazione attiva alla vita dell’impresa. Il tutto ai sensi della legge n. 142 del 2001. Bisogna badare a definire esattamente la natura degli interessi: essi non possono essere formulati né in modo troppo ristretto, né in modo troppo generale. Cogliere il giusto livello determina la massima chiarezza nella formulazione della missione.

Articolo 2: Stile e modalità

1. Rispettare i diritti fondamentali dei lavoratori attraverso una gestione attenta delle risorse umane e conforme alla norma sulla Responsabilità Sociale SA8000.
2. Valorizzare il lavoro come primo fattore di libertà dell'uomo e fondamento della società, attraverso l'opposizione all'irregolarità e allo sfruttamento, garantendo ottimali condizioni di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro e assicurando lo sviluppo delle competenze del lavoratore tramite un suo consapevole coinvolgimento.
3. Sviluppare occasioni di lavoro con particolare attenzione alle categorie sociali meno favorite, affinché sia rispettato il loro diritto all'autonomia economica, alla dignità del lavoro e della persona.

Definisce lo stile e le modalità di conduzione delle risorse umane presenti in cooperativa e il rapporto in generale con il mondo del lavoro. Può essere considerato anche una formulazione più puntuale del primo articolo.

Articolo 3: Mercato - impresa

1. Essere un'impresa di rilievo regionale ed extra-regionale nei mercati dei servizi ecologici, del facility management ed energetici, concorrendo alla costruzione di un mercato più trasparente ed efficiente.
2. Contribuire allo sviluppo della Cooperativa attraverso l'innovazione e l'ammodernamento con l'utilizzo di processi e tecnologie volte alla prevenzione e alla riduzione degli impatti ambientali, offrendo la massima qualità e il miglior servizio al minor prezzo possibile sul mercato
3. Rispettare i regolamenti sottoscritti e i requisiti di legge applicabili alle attività della Cooperativa in termini di qualità del prodotto, di rispetto dell'ambiente, dei diritti e della sicurezza e salute dei lavoratori, adottando la politica del miglioramento continuo.
4. Bilanciare responsabilmente e creativamente i bisogni economici e umani dei nostri principali stake-holder: soci cooperatori, clienti, fornitori e azionisti.

Definisce il sistema relazionale della cooperativa e la sua capacità di competere sul mercato, garantendo l’equilibrio dei bisogni economici e umani degli stakeholder. È fondamentale, infatti, che oltre alle finalità di tipo generale (o politico – sociale) sia ben chiaro come la cooperativa si definisce nel mercato, quali sono le sue eccellenze, qual è l’impegno che essa si assume verso i propri interlocutori professionali e verso il mercato nella sua accezione più generale.

Articolo 4: Territorio - ambiente

1. Essere il partner appassionato dei cittadini, delle imprese e della comunità sociale per la soluzione dei problemi del territorio di riferimento, accogliendo i loro contributi e suggerimenti.
2. Favorire la formazione di una loro coscienza critica e attenta alla tutela dell'ambiente e alla salute dell'uomo.

Mette in evidenza gli impegni che la cooperativa intende assumersi verso gli altri portatori d’interesse con cui opera degli scambi, con la società civile e verso l’ambiente che – per fasce successive – contorna la sua azione. Con il termine ambiente può essere inteso sia quello fisico che quello sociale.

Articolo 5: L'opzione finale

1. Garantire ai soci e a tutti i suoi interlocutori la massima trasparenza delle scelte, delle procedure, dei contratti e della gestione, facendo di ciò - assieme ai principi di autonomia, competenza e miglioramento continuo - il tratto caratterizzante di Idealservice.
2. Contribuire allo sviluppo e al rafforzamento del Movimento Cooperativo Rappresenta, infine, l’irripetibile: quello che solo la cooperativa ha e che vuole manifestare per distinguersi il più possibile dagli altri competitori.

Rappresenta, infine, l’irripetibile: quello che solo la cooperativa ha e che  vuole manifestare per distinguersi il più possibile dagli altri competitori. 


Vision

Essere un’azienda Socialmente Responsabile1 di Rilievo Nazionale2, competitiva3 nei settori dell’Ecologia e del Facility Management.

1. Socialmente Responsabile

Essere impresa socialmente responsabile significa non solo soddisfare pienamente gli obblighi giuridici, ma anche essere in grado di andare al di là, investendo di più nel capitale umano, nell'ambiente e nei rapporti con le altre parti interessate".
Essere socialmente responsabile, dunque, significa per l'impresa assumere la responsabilità dell'impatto prodotto dalla propria attività sull'ambiente circostante, inteso nel senso più ampio del termine, e considerare nella definizione della propria strategia, nella declinazione delle politiche e nei comportamenti di gestione quotidiani gli interessi di tutti i suoi stakeholder e gli impatti che il suo operato può avere non solo a livello economico, ma anche sociale ed ambientale.

2. Rilievo Nazionale

Essere impresa di rilievo Nazionale significa realizzare una politica imprenditoriale diffusa oltre i confini regionali e interregionali dando visibilità ai valori espressi e alle strategie progettate chiari e riconosciuti a livello Nazionale

3. Competitiva

Nei settori dell’Ecologia e del Facility Management

Rev. Novembre 2012

logo malu web